Lampada sterilizzatrice UV ECO-MINISTAR

Lampada sterilizzatrice UV ECO-MINISTAR
Impianto a raggi ultravioletti serie ECO-MINISTAR.
Listino:
€ 152,99
Prezzo:
€ 97,72
Risparmi:
€ 55,27 (36%)

Descrizione

 Gli sterilizzatori a raggi UV-C disinfettano l'acqua per mezzo della radiazione ultravioletta alla lunghezza d'onda di 254nm. In particolare i raggi UV-C inattivano e/o distruggono il DNA dei virus e batteri rendendoli inefficaci e non dannosi per la salute dell'uomo.
Ovviamente, come avviene per gli altri metodi di disinfezione chimica (ad es. cloro, Ozono etc.), non tutti i microorganismi reagiscono allo stesso modo se sottoposti ad irraggiamento; alcuni saranno inattivi con quantità relativamente basse di raggi ultravioletti, altri avranno bisogno di dosi relativamente più alte per ottenere le percentuali di inattivazione volute.


A titolo esemplificativo indichiamo i dosaggi di raggi UV-C che sperimentalmente vengono indicati in letteratura per inattivare alcuni dei più comuni microorganismi:

Al fine di non avere dubbi sulla efficacia dei propri prodotti gli sterilizzatori UV STAR sono stati progettati e dimensionati per garantire un dosaggio medio di raggi UV C alla lunghezza d'onda di 254nm pari ad almeno 40.000 μWs/cm2 .
Impianti UV serie ECO, sono caratterizzati per essere molto semplici ed estremamente economici, senza prescindere dalle prerogative di qualità di un prodotto italiano certificato a norma del D.M. 174/04 e con un quadro elettrico a norme UNI certificato CE.
 
L’utilizzo corretto degli sterlizzatori UV STAR consente di eliminare oltre il 99% della carica microbica presente nell’acqua. Per dimensionare l’apparecchiatura a raggi ultravioletti e predisporre l’eventuale pre-trattamento dell’acqua grezza occorre tenere conto di alcuni importanti fattori che possono influenzare anche del 20%-40% la capacità germicida dell’impianto:
TRASMITTANZA E’ la trasparenza dell’acqua alla radiazione ultravioletta con lunghezza d’onda 254nm. A titolo indicativo si consideri che un’acqua demineralizzata ha una trasmittanza del 99%; acque di acquedotto o di pozzo filtrate hanno trasmittanza di circa il 90-95%; acque di scarico filtrate hanno trasmittanza pari al 60-65%;
La trasmittanza dipende essenzialmente da:
a) Solidi sospesi, alghe, torbidità e sostanze organiche; le particelle in sospensione riflettono i raggi UV (agendo da ombrello protettivo per i microorganismi), oppure ne inglobano al loro interno i germi, nascondendoli dalla capacità sterilizzatrice dei raggi. E’ opportuno che le acque in ingresso agli sterilizzatori UV per acque primarie abbiano una torbidità massima di 1 NTU e una quantità massima di 3 mg/l di solidi sospesi. Acque anche apparentemente limpide possono filtrare i raggi UVC a 254 nm.
b) T.D.S. o salinità dell’acqua; acque molto cariche di Sali (acque salmastre e di mare) hanno in genere la capacità di adsorbire i raggi UVC, riducendone la trasmittanza.
c) Composizione chimica dell’acqua; acque con elevata durezza (> 35°F), la presenza di ferro, manganese, fosforo, alluminio (se dosato come PAC) e biofilm, possono incrostare in pochi giorni  le guaine di quarzo; è necessario prevederne una periodica pulizia al fine di rimuovere le incrostazioni che limitano la propagazione dei raggi.
 
INTENSITÀ DI IRRAGGIAMENTO E’ la quantità di energia UV irradiata dalle lampade ed è calcolata dal progettista dell’impianto UV.  Tale energia può però variare a seconda delle condizioni operative di lavoro:
a) Invecchiamento delle lampade: oltre le 13.000 ore di lavoro (16.000 per le lampade ad amalgama) l’intensità UV si riduce di almeno il 20%. E’ necessario sostituire le lampade anche se continuano ad essere accese.
b) Temperatura di funzionamento delle lampade: a bassa pressione raggiungono le massime prestazioni in un range di temperatura tra i  20° ed i 50°C. Ne consegue che all’accensione è necessario attendere qualche minuto (warm up) prima di ottenere la massima capacità germicida. Analogamente se le lampade lavorano a temperature maggiori di 50°C avranno una efficienza ridotta.
 
Gli impianti UV STAR sono stati dimensionati per acque grezze aventi  i seguenti parametri chimico-fisici:
 
  • Torbidità: < 1 NTU
  • Solidi sospesi: < 3mg/l
  • Colore: Assente
  • Ferro: < 0,3mg/l 
  • Manganese: < 0,05mg/l
  • Durezza: < 35°F 
  • T.D.S.: < 2000mg/l 

 

Scheda Tecnica

Caratteristiche costruttive

  • Temperatura di esercizio: 2 - 45°C ambiente; 2 - 75°C acqua
  • Pressione max: 8 bar
  • Perdita di carico alla portata max: 0,2 bar
  • Lampade germicide a bassa pressione ad alta efficienza raggi UVC 254 nm
  • Durata lampade: 9.000/13.000 h
  • Guaine di quarzo purissimo ad elevata trasmittanza ai raggi UV-C
  • Collettore in acciaio inox AISI 304 lucidato e saldato TIG
  • Alimentazione elettrica 230V-50Hz
  • Grado di protezione quadro elettrico: IP 20
  • Ballast elettronico con led di allarme/anomalia lampada

Caratteristiche tecniche ECO MINISTAR

  • Portate/irraggiamento/trasmittanza m3/h
  • Dose 40,000 µWs/cm2 - UVT 95%: 0,30 
  • Dose 40,000 µWs/cm2 - UVT 99%: 0,39
  • N° lampade: 1x 10W
  • Assorbimento elettrico (W/h): 12
  • Attacchi IN-OUT: 1/4"
  • Interasse attacchi (mm): 165
  • Dimensioni collettore   Altezza (mm): 250                            
  • Ø (mm): 60
  • Dimensioni alimentatore h x l x p (mm): 30 x 80 x 57